29 Aprile 2016

Fondazione Ri.MED: accordo di collaborazione scientifica con l’Università Roma Tre

Fondazione Ri.MED: accordo di collaborazione scientifica con l’Università Roma Tre

Nel mese di aprile 2016 la Fondazione Ri.MED ha siglato con l’Università degli Studi di Roma Tre un accordo di collaborazione scientifica. La convenzione mira alla promozione dell’attività di formazione e ricerca e alla condivisione di laboratori e risorse tra l’ateneo romano e Ri.MED.
La firma di questo accordo è avvenuta a Roma presso il Rettorato dell’Università degli Studi di Roma Tre. Erano presenti il Prof. Mario Panizza, Rettore dell’Università, Il Prof. Paolo Visca, Docente di Microbiologia Generale, la Prof.ssa Sandra Moreno, Docente di Biologia dello Sviluppo, il Prof. Luca Aversano, Docente DAMS, il Prof. Bruno Gridelli, Vice Presidente della Fondazione Ri.MED, Laura Raimondo, Amministratore Delegato di UPMC Italy e il Prof. Alessandro Padova, Direttore Generale della Fondazione Ri.MED.
La Fondazione in passato ha già firmato accordi e convenzioni con altri enti e istituzioni del settore, contribuendo a creare una rete ampia di collaborazioni. Attualmente sono attive 11 partnership con alcuni tra i principali istituti, nazionali e internazionali, operanti nel settore delle biotecnologie. Tali accordi riguardano lo sviluppo dell’innovazione tecnologica, la promozione dell’attività di ricerca e la condivisione di laboratori e risorse. Accanto al suo impegno per la realizzazione del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica, la Fondazione si è sempre focalizzata su programmi di ricerca, formazione e divulgazione scientifica.
L’accordo con l’Università degli Studi di Roma Tre si inserisce perfettamente in questa rete di collaborazioni, rafforzando il ruolo di ente formativo della Fondazione Ri.MED e rappresentando una straordinaria occasione per creare nuove opportunità di crescita e sviluppo per i giovani italiani che di dedicano alla ricerca.
L’intesa con Roma Tre offre nuove occasioni per lo sviluppo e lo scambio di programmi di ricerca, borse di studio, corsi di dottorato e tirocini negli ambiti di comune interesse, quali Ingegneria clinica, Microbiologia e Virologia, Biologia computazionale, Imaging, Dispositivi biomedici e Neuroscienze.